Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

R: Fiore di roccia - di Ilaria Tuti

Una libro che incolla, pagina dopo pagina. Non conoscevo bene la storia delle portatrici della Carnia, che donne!!! E Agata la protagonista con la sua forza ma anche con la sua debolezza, è un personaggio che vorresti abbracciare. Merita!

Noi! - Hector Dexet

libro disarmante da quanto è bello! la semplicità accompagna la scoperta del proprio corpo. il bimbo può interagire (ci sono buchi, pagine tagliate, ...) . L'immagine stilizzata su sfondo bianco lo rende adatto anche ai più piccoli. Le pagine sono cartonate. Utile nei percorsi di uguaglianza/diversità ma anche nei percorsi di introduzione alla sessualità (anatomia, o che dir si voglia in relazione alla tenera età). consigliatissimo.

A cena con la strega - Rumiko Takahashi

Sei storie, sei personaggi sulla mezz’età con i loro pensieri e desideri. Li seguiamo in quel momento della vita dove oramai si ha raggiunto l’obiettivo. L’ordine è legato anche al livello dei temi. Una lettura leggera ma con qualche spunto. I disegni sono chiari e nel complesso tutto è scorrevole.

Il giardino delle parole - storia Makoto Shinkai

L’ho preso in prestito a scatola chiusa. I disegni mi piacciono, le prospettive sono particolari, ma non tanto da risultare disorientanti. La storia è semplice ma ad un primo impatto non si lascia accettare a causa dei nostri preconcetti. Poi prosegue facendoci conoscere i personaggi, e a quel punto ci si rende conto che funziona. Consigliato a chi vuole leggere storie un filo malinconiche.

La terra promessa - Matteo Righetto

Il terzo volume della saga è dedicato al viaggio della speranza dei protagonisti, Jole e Sergio De Boer, da Bassano del Grappa a Laredo (nel Sonora, Messico settentrionale). Nell'imbarcarsi a Genova incontrano Irma, con il marito Fernando e la figlia Giulia, e si accompagnano a loro. Le traversie del lungo viaggio in nave culminano nella morte di Giulia. Arrivati a Tampico in Messico devono superare una lunga e difficile quarantena, preludio di un massacrante viaggio di trasferimento verso il nord. Alla fine, quando tutto sembra crollare, arriva il lieto fine.

LA TRILOGIA (L'anima della frontiera; L'ultima patria; La terra promessa)
La scrittura è scorrevole, descrittiva, mai banale. La suddivisione in brevi capitoli, che affrontano singoli momenti, stimola a progredire nella lettura. Il lessico è molto ampio e a volte ricercato, specialmente quando è utilizzato per descrivere l'ambiente della montagna e la particolarità della vita che in essa si svolge.
Il genere letterario è difficile da circoscrivere, perché ben tre sono quelli presenti in maniera evidente. Anzitutto, anche se il periodo di sviluppo della vicenda è relativamente breve, la vicenda narra la saga familiare dei De Boer. Ma la trilogia è anche un romanzo di formazione, che accompagna Jole il fratello Sergio durante il passaggio all'età adulta. E infine è un romanzo western, perché permeato dal tema della frontiera, intesa come confine da superare per migliorare la propria vita, e dal tema della lotta per la sopravvivenza, narrata in toni a volte epici.
Il finale, che inizialmente ho percepito come una soluzione "deus ex machina", è in realtà una necessità catartica. "Usque tandem", avrebbero detto i latini, e anche noi dobbiamo convenire che i nostri protagonisti avevano già dato in grande abbondanza, e in qualche modo spettava finalmente a loro un po' di pace e di serenità.

Primavera - di Rotraut Susanne Berner

bellissimo per piccini e grandi. Wimmelbuch molto dettagliato, il secondo della serie delle stagioni (c'è una certa continuità tra i libri). Utili le domande e la presentazione dei personaggi in quarta di copertina (occhio che hanno nomi diversi nelle diverse traduzioni). divertente anche per i genitori: vi stupirete di quante cose noteranno i vostri bimbi!