Galliera Veneta

Galliera Veneta

31 MAGGIO : Giuseppe Pavanello presenta "Domenico Pellegrini"

Quando
31 May 2013
Orario
21:00
Dove
Biblioteca di Galliera Veneta
Categorie
Conferenza/Dibattito, Libri, Mostra
Tag
Domenico Pellegrini pittore

Domenico Pellegrini

 

La biblioteca di Galliera Veneta vi invita all'incontro con

Giuseppe Pavanello

che presenta la monografia

"DOMENICO PELLEGRINI:       UN PITTORE VENETO NELLE CAPITALI D'EUROPA" 

VENERDì 31 MAGGIO 2013

Parco Villa Imperiale ore 21

(In caso maltempo Barchessa Est Villa)

Giuseppe Pavanello, storico dell'Arte, direttore del Centro Studi Canoviani e della Fondazione Cini di Venezia, presenta la monografia "Domenico Pellegrini:un pittore veneto nelle capitali europee". La pubblicazione è frutto di anni di ricerche nei principali musei europei su questo artista neo-classico, grande amico di Canova, semi-sconosciuto in Italia ma che conobbe grande fama nelle corti europee tra fine '700 e meta '800.

Finalmente Domenico Pellegrini ha una sua monografia. Nel confronto con quanto si sapeva in precedenza, risalta la quantità di nuove acquisizioni al catalogo, di notizie storiche, d’intrecci che coinvolgono artisti, mercanti, personaggi più o meno illustri, in circostanze spesso avventurose di un’epoca che ha visto sconvolgimenti che hanno trasformato l’assetto europeo come in poche altre circostanze. L’Italia con i suoi stati dell’ancien régime - la Repubblica di Venezia, lo Stato della Chiesa, il Regno di Napoli -, l’Inghilterra, il Portogallo, la Francia: Pellegrini attraversa l’Europa imponendosi da protagonista nel campo della ritrattistica. Il suo nome dopo la pubblicazione di questo volume non sarà più il nome di uno sconosciuto. E ringrazio di cuore quanti hanno accolto il mio invito a dare un contributo personale al volume, soprattutto Angela Cipriani che ha condotto ricerche approfondite presso l’Archivio Storico dell’Accademia Nazionale di San Luca.
E’ emerso, in particolare, un carteggio di imprevista importanza. A leggerlo, si rimane sorpresi di quante relazioni è intessuta la biografia del nostro pittore, specie nell’età matura, quando, deposti i pennelli grazie al raggiunto benessere economico, si dà, è il caso di dirlo, alla bella vita, fra Londra e Parigi, Marsiglia, Firenze, Venezia e Roma. Basti citare un nome, quello di Giuditta Pasta, amica fra le più care.
Sono grato alla Regione Veneto, che ha creduto nel progetto presentato dal Comune di Galliera Veneta per celebrare Domenico Pellegrini nella ricorrenza dei duecentocinquant’anni dalla nascita. Il mio grazie al sindaco Stefano Bonaldo per il costante appoggio, anche in occasione della mostra allestita nel 2011 nella Villa Imperiale di Galliera.
Siamo convinti di aver fatto, tutti assieme, un buon lavoro, che sarà di stimolo a nuove scoperte, che ci auguriamo numerose, specie in Inghilterra e in Portogallo.
Domenico Pellegrini viene finalmente ad occupare il posto che gli spetta.