Selvazzano Dentro

SEDE - PALAZZO EUGENIO MAESTRI

Inaugurata il 17 dicembre 2016 la Biblioteca Melchiorre Cesarotti trova luogo nel restaurato palazzo "Eugenio Maestri" della fine dell'800. Oltre alla biblioteca il Palazzo accoglie  la Sala del Gran Consiglio, il Centro per l'Affido e la Solidarietà Familiare Padova Ovest (Casf), il salone per i matrimoni civili e altri uffici istituzionali.

Lo storico fabbricato è uscito nel 1878 dalla matita dell'ingegnere padovano Eugenio Maestri, lo stesso che ha progettato la Loggia Amulea di Prato della Valle e la sede municipale di Abano Terme. Il recupero attuatosi tra 2008 e 2016 ha comportato il ritrovamento all’interno del complesso di alcuni resti murari di una pieve ottocentesca, rovine che oggi si possono ammirare grazie al pavimento di vetro di una delle sale del piano terra. 

Le sale sono intitolare a personaggi illustri che hanno abitato o che hanno avuto a che fare con Selvazzano. Gli spazi dedicati alla biblioteca sono stati dedicati al noto letterato Melchiorre Cesarotti che nel 1875 si era costruito una dimora a Selvazzano. Nel piano nobile del palazzo le sale destinate ad ospitare le attività istituzionali sono state intitolate alla regina Caterina Cornaro che nel 1492 visse per un breve periodo a Tencarola; al vescovo di Concordia Vittorio de Zanche, originario di Caselle; al conte Giorgio Emo Capodilista di Montecchia, maggiore generale dell’Esercito e senatore del Regno e al docente dell'Università di Padova Giovanni Poleni, considerato il padre della meteorologia, per i rilievi tecnici del 1725 sulla strada "Montanara" soggetta a ripetuti allagamenti.