Rete 5.min

 

IL CATALOGO DELLE BIBLIOTECHE DELLA RETE BIBLIOAPE

Per ricercare i libri e i documenti multimediali posseduti dalle Biblioteche delle Rete 5 usa il box di ricerca che trovi sotto. I risultati conterranno almeno un libro delle biblioteche che compongono la Rete 5. Se vuoi compiere una ricerca su tutte le 85 biblioteche della Provincia di Padova usa il box di ricerca che trovi in alto, appena sotto il titolo della pagina

Puoi anche consultare le Ultime Novità della rete BiblioApe


Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Editore Disney, Walt
Includi: tutti i seguenti filtri
× Target di lettura Adulti, intermedio
Mostra parametri
L'ordine degli assassini
0 0 0
Libri Moderni

Hodgson, Marshall G. S.

L'ordine degli assassini : la lotta dei primi ismailiti nizariti contro il mondo islamico / Marshall G.S. Hodgson ; traduzione di Svevo D'Onofrio

Milano : Adelphi, 2019

L'oceano delle storie ; 25

Abstract: Gli «Assassini» sono noti come una cerchia di fanatici sicari musulmani, responsabili di un numero enorme di delitti efferati e di azioni suicide, che compivano nella convinzione di guadagnarsi così il Paradiso - questo almeno era quanto credevano dopo essersi storditi con l'hashish (donde il loro nome arabo Hasisiyyùn, «assassini»). Sin qui la leggenda. Ma la vera storia dei Nizariti (questo il nome della setta) è ben più affascinante. Nati nel 1094 da uno scisma interno all'Ismailismo, a sua volta un ramo dello sciismo, i Nizariti conquistarono in breve tempo una serie di fortezze tra la Siria, l'Iraq e l'Iran e vi si asserragliarono. Da lì lanciarono una sfida all'intero mondo islamico, che li considerava temibili eretici, e per quasi due secoli seppero tenergli testa sia militarmente sia culturalmente, elaborando una versione dell’assetto sociale, politico e religioso dell'Islam radicalmente alternativa a quella sunnita che si andava allora affermando. E il coronamento di questa visione fu, nel 1164, la proclamazione della Qiyàmao «Resurrezione», cioè l'abrogazione dei vincoli della sarta, la legge religiosa, e l'istituzione del Paradiso in terra con la rinascita dei fedeli nizariti a una vita spirituale immortale. In questo libro, divenuto subito un classico, Hodgson non solo traccia per la prima volta la complessa storia dei Nizariti, ma ne ricostruisce la raffinata e stupefacente dottrina, a partire dai testi sacri della setta e dai dotti scritti dei loro strenui oppositori. Considerato uno tra i maggiori islamologi del Novecento, Marshall G.S. Hodgson (1922-1968) è stato docente di Storia all'Università di Chicago. L'ordine degli Assassini è apparso per la prima volta nel 1955.

A tu per tu con le nostre paure
0 0 0
Libri Moderni

Legrenzi, Paolo

A tu per tu con le nostre paure : convivere con la vulnerabilità / Paolo Legrenzi

Bologna : Il mulino, 2019

Intersezioni ; 532

Demofollia
0 0 0
Libri Moderni

Ainis, Michele

Demofollia : la repubblica dei paradossi / Michele Ainis

Milano : La nave di Teseo, 2019

Paradiso vista Inferno
0 0 0
Libri Moderni

Frugoni, Chiara

Paradiso vista Inferno : buon governo e tirannide nel Medioevo di Ambrogio Lorenzetti / Chiara Frugoni

Bologna : Il mulino, 2019

Abstract: Nel Medioevo il diritto all'immagine appartiene soprattutto ai protagonisti del mondo religioso, della Chiesa come delle Sacre Scritture, o a grandi personaggi laici e famosi. Con gli affreschi di Palazzo Pubblico a Siena Ambrogio Lorenzetti ci propone una straordinaria novità, rappresentando gente comune, senza storia. Ad essa per la prima volta è affidato il compito di illustrare la ridente vita in città e in campagna assicurata dall'ottimo governo dei Nove. Non importa che la realtà, ben diversa, fosse fatta di carestie, rivolte, corruzione. Nella prestigiosa Sala dei Nove i cittadini e i contadini senesi del tempo - siamo intorno al 1338 - vedono raffigurata una città orgogliosa dei suoi splendidi palazzi, una lieta e fertile campagna dove vecchi e giovani, donne e bambini, e poi artigiani, mercanti, nobili e intellettuali, contadini e pastori sono partecipi di una convivenza operosa e felice. È il trionfo del Bene Comune, e della guida illuminata dei governanti cittadini. Dove invece ognuno tende al bene proprio ecco infuriare un corteo nefasto: anarchia, violenza, distruzione, soprusi, guerra. Un capitolo vivo di storia medievale, ma non solo: additando il pericolo della Tirannide e le sue conseguenze, questo grande manifesto politico ha parlato a tutte le epoche, e oggi parla a noi con voce particolarmente forte.

Come Dante può salvarti la vita
0 0 0
Libri Moderni

Castelli Gattinara, Enrico

Come Dante può salvarti la vita : conoscere fa sempre la differenza / Enrico Castelli Gattinara

Firenze ; Milano : Giunti, 2019

Abstract: Nell’era dell’effetto Dunning-Kruger, quella distorsione per cui chi meno sa più crede di sapere, è bello scoprire che invece ci sono stati casi – e tanti – in cui sapere, ricordare, rievocare ha fatto letteralmente la differenza tra vivere o morire, tra fortuna e miseria, tra resistenza e disperazione. E non il conoscere pratiche estreme di sopravvivenza, ma il fatto di riportare alla mente il brano di un grande classico imparato a memoria ai tempi della scuola, di sapere come posare le dita su uno strumento musicale, di riuscire a immaginare un dipinto o poter scattare una fotografia, di comprendere, se non interpretare, un’opera teatrale. Il fatto di avere l’opportunità di accedere alla cultura. Sì, alla cultura. Enrico Castelli Gattinara tutti i giorni deve trovare il modo per convincere i suoi ragazzi che conoscere serve. E quando loro sbuffano alla richiesta di imparare qualche verso di Dante a memoria, comincia a raccontare loro la storia di un uomo che grazie a quelle terzine è sopravvissuto al campo di concentramento.

La donna greca
0 0 0
Libri Moderni

Castiglioni, Maria Paola

La donna greca / Maria Paola Castiglioni

Bologna : Il mulino, 2019

Universale Paperbacks Il Mulino ; 752

Abstract: Nel tracciare un profilo completo dell’identità e della vita femminile in età greca, il libro parte dall’idea che la civiltà (maschile) greca ebbe della disuguaglianza dei sessi e dell’identità della donna, per poi illustrare il corso della vita femminile: dalla nascita all’educazione, al matrimonio, alla vecchiaia. Sono passati in rassegna i diversi ruoli sociali – moglie e madre, ma anche schiava, prostituta, cortigiana – e sono esaminati realtà e mito del potere femminile, dall’utopia di Aristofane alle regine ellenistiche. Vengono quindi delineate le figure storiche o leggendarie, di intellettuali che, come Saffo o Aspasia, si distinsero per la loro sapienza.

Così finisce la democrazia
0 0 0
Libri Moderni

Runciman, David

Così finisce la democrazia : paradossi, presente e futuro di un'istituzione imperfetta / David Runciman ; traduzione di Francesca Pe'

Torino : Bollati Boringhieri, 2019

Saggi. Scienze sociali

Abstract: Ovunque, tra i paesi democratici, sotto i colpi di crisi finanziarie ricorrenti, migrazioni incontrollate e crescita stagnante, si sta insinuando un dubbio sempre più persistente. E se il nostro sistema democratico, che ci ha portato progresso e stabilità, non fosse più la forma di governo migliore per affrontare i cambiamenti e le sfide del XXI secolo? È, oggi più che mai, una domanda fondamentale. Tanto più, visto che ad ogni voto si erode la partecipazione degli elettori e montano pulsioni centrifughe e populiste, in Europa e negli Stati Uniti. David Runciman non pensa che la democrazia sia finita. Piuttosto, sostiene che stia soffrendo - questo sì - di una «crisi di mezza età». Sì, la democrazia è spesso disordinata, lenta e inefficace. Sì, gli elettori a volte scelgono governanti impresentabili o oltremisura. Sì, la democrazia in questo momento storico sembra particolarmente stanca e non gode di buona salute. Eppure, nonostante tutto, c'è ancora qualcosa di speciale in questo sistema imperfetto. Uno dei suoi grandi meriti è la capacità di autointerrogarsi sui propri limiti e di correggersi in corsa, come nessun'altra forma di governo. La democrazia come la conosciamo non cadrà, ci dice Runciman, per un colpo di Stato, né a causa della rivoluzione digitale, o in seguito a una catastrofe climatica o nucleare; paradossalmente sembra che l'aspirazione delle comunità umane sia sempre progressiva e che con il tempo vada sempre, inevitabilmente, ad assestarsi verso un sistema che oggi è dato per scontato. L'ondata populista, il trumpismo, le tentazioni illiberali, la reductio ad absurdum della politica, le risse su Twitter non saranno la fine della democrazia.

I demoni di Salvini
0 0 0
Libri Moderni

Gatti, Claudio <1955- >

I demoni di Salvini / Claudio Gatti

Milano : Chiarelettere, 2019

Principio attivo. Inchieste e reportage

Abstract: Chiedersi se Matteo Salvini sia fascista non è solo un esercizio inutile, è un grave errore. Perché vuol dire cercare quello che non c'è. Il fascismo è finito con Mussolini. Quella che non si è mai spenta è la fiamma culturale e ideologica che lo ha alimentato. Grazie al racconto di una gola profonda e ad altre testimonianze esclusive, l'autore rivela l'identità e la storia dei principali protagonisti di una macchinazione senza precedenti. A condurla è stato un manipolo di persone che, dopo aver metabolizzato fascismo e nazismo, con una strategia classificabile come postnazista ha saputo trarre vantaggio da debolezze e difetti della democrazia liberale per egemonizzare il dibattito culturale e prendere il controllo di quello politico. Un progetto di restaurazione del vecchio pensiero reazionario a vocazione autoritaria e plebiscitaria, dissimulato però come una formula nuova che supera i vecchi schemi politici attraverso un veicolo diverso da tutti gli altri: la Lega Nord.

Manuale di etica universale per insegnanti e genitori
0 0 0
Libri Moderni

Giacomin, Valentino

Manuale di etica universale per insegnanti e genitori : Non dualismo e consapevolezza in classe per una scuola felice / Valentino Giacomin, Alice Universale Education School ; prefazione del Dalai Lama

Firenze : Terra Nuova Edizioni, 2019

Un pranzo semplice
0 0 0
Libri Moderni

Cremonini, Graziella - Caporale, Angela <omonimo non identificato>

Un pranzo semplice : l'epilessia di mia figlia Michela e quello che ci sta insegnando / Graziella Cremonini con Angela Caporale

Bologna : Pendragon, 2019

Che fine hanno fatto i nostri microbi? Come l'abuso di antibiotici aumenta le malattie della nostra epoca
0 0 0
Libri Moderni

Che fine hanno fatto i nostri microbi? Come l'abuso di antibiotici aumenta le malattie della nostra epoca / Martin J. Blaser

Sansepolcro (AR) : Aboca ; 2019

Abstract: "Che fine hanno fatto i nostri microbi?" ci conduce nei meandri del microbioma umano, dove per decine di migliaia di anni le nostre cellule e i batteri hanno vissuto in una simbiosi pacifica, che ha garantito l'equilibrio e la salute del nostro corpo. Questo mondo invisibile, però, adesso viene preso d'assalto dall'abuso di cure antibiotiche, che minacciano di estinguere i nostri microbi insostituibili, con gravi conseguenze per la salute. Martin Blaser, scienziato e medico, individua come l'uso eccessivo di antibiotici - soprattutto nei bambini - sia all'origine di malattie gravi e in costante aumento, come asma, allergie alimentari, obesità e alcuni tipi di cancro. L'autore ci svela i suoi studi pionieristici e ci accompagna in un viaggio nella scienza che esamina la duplice natura dei microbi, che sono, allo stesso tempo, elementi fondamentali per la nostra salute e causa di malattie. Blaser spiega in modo intelligente e puntuale perché i medici devono essere più prudenti nel prescrivere questi farmaci e perché i consumatori dovrebbero pensare a un'alternativa prima di assumerli.

Lise ama Lolita
0 0 0
Libri Moderni

Squarise, Chiara

Lise ama Lolita / Chiara Squarise

Roma : Intrecci Edizioni, 2019

Enne di Intrecci

Abstract: Lolita Cerri è docente alla facoltà di lettere antiche, dove insegna ermeneutica artistica e mitologia. Ha quarantadue anni, è sposata da venti con Nicola Riberna, con cui ha uno stanco rapporto di coppia, finché un giorno, terminata una lezione, incontra una giovane e bellissima ragazza, messicana Lise. Questo incontro le cambierà la vita per sempre.

A via della Mercede c'era un razzista
0 0 0
Libri Moderni

Mughini, Giampiero

A via della Mercede c'era un razzista : lo strano caso di Telesio Interlandi / Giampiero Mughini

Venezia : Marsilio, 2019

Gli specchi

Abstract: Nell'epoca desiderosa di oblio che fu il secondo dopoguerra italiano, la storia di Telesio Interlandi, l'intellettuale che più spudoratamente approvò le leggi razziali in Italia, fu dimenticata con un certo sollievo. Eppure la sua figura rimane centrale per capire il contesto culturale di quegli anni. Se infatti, grazie al rapporto personale con Mussolini, da direttore dal 1938 al 1943 della «Difesa della razza» Interlandi fu portavoce del fascismo più intransigente e fanatico, allo stesso tempo sulle colonne del «Tevere» e «Quadrivio» diede spazio alle migliori firme dell'epoca, da Vincenzo Cardarelli a Mario Soldati, da Luigi Pirandello a Corrado Alvaro, mostrando un fiuto giornalistico e una raffinatezza editoriale eccezionali. Nella sua vicenda Mughini si imbatté quasi per caso. «Perché non lo scrive lei il libro su mio padre che Sciascia non potrà mai scrivere?», fu la richiesta che, all'indomani della morte dello scrittore siciliano, Mughini si sentì rivolgere dal figlio di Interlandi, la cui figura avrebbe dovuto essere al centro di un volume concepito come un secondo Affaire Moro. Nacque così "A via della Mercede c'era un razzista", che, sfuggendo alla distinzione tra saggio e romanzo, ricostruisce gli ambienti di una Roma degli anni trenta come una piccola Atlantide sommersa, ricca di fermenti, di battaglie di idee e di esperimenti che appartengono a pieno diritto alla cultura europea dell'epoca, e riesce allo stesso tempo a rivelare l'origine profonda di alcuni moti che scuotono ancora oggi l'Italia.

Lenin, un uomo
0 0 0
Libri Moderni

Gorʹkij, Maksim

Lenin, un uomo / Maksim Gor'kij ; a cura di Marco Caratozzolo

Palermo : Sellerio, 2018

La memoria ; 1108

Abstract: «Non ho mai incontrato un uomo che sapesse ridere in modo così contagioso come Vladimir Il'ic. Bisognava godere di un benessere grande e forte per ridere così». Questo era Lenin come persona, secondo Maksim Gor'kij, celebre scrittore, che era tutt'altro che un «leninista» («sono un marxista molto dubbioso, credo poco nella ragione delle masse in generale») ma lo conobbe bene dai primi del Novecento, nell'esilio (il famoso soggiorno di Capri) e poi con la rivoluzione (in cui Gor'kji non credeva tanto) e dopo. Questi ricordi, un ritratto della persona schizzato attraverso occasioni vissute, furono scritti d'impeto, nella intensa commozione della notizia nel 1924 della morte del capo rivoluzionario. Pubblicati nel 1927 (ed è questa la versione che offriamo al lettore) furono poi rimaneggiati nel corso del tempo in senso più monumentale e iconografico, in corrispondenza evidentemente dell'irrigidirsi del culto quasi religioso di Lenin voluto da Stalin. In questa originaria versione il disegno del personaggio si profila spontaneo e immediato. Quello che interessa l'autore è l'uomo, il carattere, quello che si provava a stare insieme a lui. Si scopre un punto di vista inaspettato su un personaggio morto in realtà prima che la storia potesse capirlo fino in fondo. E senza che ci sia troppo di politica, queste pagine dicono forse sul Lenin politico, sulla sua ispirazione politica, di più di un'analisi metodica. «Ricorderò sempre che mi disse: Forse noi bolscevichi non verremo compresi nemmeno dalle masse, è assai probabile che ci facciano fuori proprio all'inizio della nostra azione. Ma non importa. Il mondo borghese ha raggiunto la condizione di un'agitazione autodistruttiva, minaccia di avvelenare tutto e tutti»

I Pentecostali nell'eredità della Riforma
0 0 0
Libri Moderni

I Pentecostali nell'eredità della Riforma : atti del Convegno di studi storici : Venezia Mestre, 27 maggio 2017 / a cura di Giuseppe Criscenti

[Loreggia : Grafiche TP], 2018

I quaderni della "Ristuccia". Studi e ricerche ; 1

Abstract: Sono passati 500 anni da quando Martin Lutero affiggeva nella notte del 31 ottobre 1517 sul portone della chiesa di Wittenberg le sue 95 tesi. Dall'azione di protesta che ne seguì sorse la Riforma protestante basata sul principio della "Sola Scriptura". Questo testo raccoglie i contributi del Convegno di studi storici che si è tenuto presso la Chiesa Cristiana Evangelica ADI di Venezia-Mestre il 27 maggio 2017, a cura del Comitato nazionale degli studi storici sul Movimento Pentecostale. Con contributi di Giuseppe Criscenti, Stefano Gagliano, Carmine Napolitano, Ruben Specchi.

Parole armate
0 0 0
Libri Moderni

Babini, Valeria P.

Parole armate : le grandi scrittrici del Novecento italiano tra Resistenza ed emancipazione / Valeria P. Babini

Milano : La tartaruga, 2018

Saggistica

Abstract: Un lavoro serio, documentato, narrato in forma di cronaca, ma con ampi stralci di analisi letteraria, del ruolo che le scrittrici italiane hanno svolto durante la guerra, la Resistenza e nell'immediato dopoguerra, in opposizione al fascismo prima e per l'emancipazione della condizione femminile poi. Attraverso le loro opere, di cui le più importanti sono qui rilette anche in una prospettiva politica, sociale, psicologica, ma anche attraverso un'intensa attività pubblicistica con tutti i mezzi a disposizione: radio, riviste giornali.

La rivoluzione americana
0 0 0
Libri Moderni

Ferling, John

La rivoluzione americana / John Ferling ; traduzione italiana a cura di Umberto Tulli

Palermo : 21 Editore, 2018

Controstoria

Abstract: John Ferling narra la storia incredibilmente complicata del progressivo abbraccio delle idee di indipendenza da parte dei coloni americani. Le opportunità economiche offerte dai vasti territori ricchi di risorse naturali spinsero i coloni a mettere in discussione la relazione con la madrepatria. Essi furono anche indispettiti dalla tassazione dovuta al cronico stato di guerra della Gran Bretagna, dall'obbligo di fornire soldati e dalla "fredda indifferenza" dell'Inghilterra per i loro "interessi vitali". Poco alla volta emersero alcuni leader passati alla storia come padri dell'indipendenza americana: il virginiano Patrick Henry, Samuel Adams di Boston, John Dickinson con le sue "Lettere da un contadino in Pennsylvania" e Benjamin Franklin, che si barcamenò tra le due parti in lotta schierandosi alla fine con i rivoluzionari. Il popolo si mobilitò organizzando e addestrando milizie, accentuando l'egualitarismo e le pratiche di autogoverno. Le ostilità contro la Gran Bretagna provocarono un "odio radicato" per la madrepatria e un "crescente senso di identità come americani", sebbene il risultato finale della lotta che infuriava non fosse affatto scontato. Per molti anni, l'esito della sanguinosa guerra rivoluzionaria rimase incerto, finché l'intervento della Francia e di altre potenze europee al fianco dei rivoluzionari e alcuni importanti successi militari decretarono l'indipendenza degli Stati Uniti d'America.

Geografia umana
0 0 0
Libri Moderni

Geografia umana : temi e prospettive / a cura di Alberto Capacci

Roma : Carocci, 2018

Aulamagna ; 38

Abstract: L’inarrestabile sviluppo economico ipotizzato nel secondo dopoguerra sembra ormai gravemente compromesso. La tendenza a interpretare i problemi come inconvenienti momentanei lascia sempre più spazio a un diffuso pessimismo. Alla tradizionale contrapposizione ideologica tra Est e Ovest che per decenni ha polarizzato l’opinione pubblica mondiale si è sostituita una nuova visione del pianeta: ad un Nord ricco fa riscontro un Sud povero e sovrappopolato. Allo stesso tempo una serie di eventi naturali sta incalzando la Terra: catastrofi ed insidie ambientali minacciano interi paesi ed affossano economie già precarie. Intere popolazioni ai margini del cosiddetto Primo Mondo rischiano di essere spazzate via, sconvolte dal processo di omologazione culturale in atto che tende ad azzerare le varie differenze in favore di un unico modello dominante. Il carico demografico continua ad aumentare ponendo in forse, secondo alcuni, le principali risorse mondiali. Le carte del mondo sono quotidianamente rimescolate e tutto sembra invecchiare precocemente, travolto dagli eventi. Cambia dunque la realtà e si arricchiscono i contenuti della Geografia umana, che può offrire una serie di strumenti conoscitivi in grado di interpretare il mondo agli inizi del Terzo Millennio.

La congregazione di Trebaseleghe
0 0 0
Libri Moderni

Fapanni, Francesco Scipione

La congregazione di Trebaseleghe / [Francesco Scipione Fapanni] ; a cura di Danilo Zanlorenzi ; note a cura di Quirino Alessandro Bortolato, Raffaele Roncato, Danilo Zanlorenzi

Padova : CLEUP, 2018

Quaderni di Storia Locale ; 8

Abstract: Francesco Scipione Giuliano Fapanni (1810 - 1894), dopo aver compiuto gli studi liceali nel seminario patriarcale di Venezia, non volle proseguire quelli universitari né dedicarsi all'agricoltura come suo padre Agostino avrebbe voluto. Si dedicò da subito a studi e ricerche di storia locale che spaziavano da Venezia a tutta la diocesi di Treviso e Ceneda. I suoi zibaldoni sono una fonte inesauribile di notizie di storia, di arte, di usi e costumi che diligentemente annotava e che erano il frutto delle sue indagini sul posto; i suoi diari e taccuini in cui annotava minuziosamente spostamenti e spese ne sono testimoni veritieri. Poca parte del suo lavoro fu pubblicato e, se pubblicato, aveva una tiratura molto limitata; la maggior parte restò manoscritta e da lui rilegata, suddivisa per argomenti. La Congregazione di Trebaseleghe risulta composta da due volumi: il primo comprende le parrocchie di Trebaseleghe, Salzano, Robegano, Scorzè, Levada, Silvelle, Sant'Ambrogio di Grion, Cappelletta di Noale, Moniego; il secondo la sola parrocchia di Noale e il suo castello.

L'estate che imparammo a sparare
0 0 0
Libri Moderni

Filippetta, Giuseppe

L'estate che imparammo a sparare : storia partigiana della Costituzione / Giuseppe Filippetta

Milano : Feltrinelli, 2018

Storie