Piero fa la Merica
4 1 0
Libri Moderni

Malaguti, Paolo <1978->

Piero fa la Merica

Abstract: Quelli come i Gevori li chiamano «i bisnenti»: hanno due volte niente. Per loro partire, più che una scelta, è un tuffo in un niente diverso, ancora sconosciuto. Anche se dai boschi del Veneto alle foreste del Brasile il viaggio è così lungo. Soprattutto in nave, soprattutto alla fine dell’Ottocento. Attraverso gli occhi di Piero, che ha quindici anni e tante cose in testa, Paolo Malaguti racconta l’epopea e la perdita dell’innocenza degli italiani nelle Americhe: il gesto rapinoso di costruire il mondo tra animali mai visti e piante lussureggianti, dove la lotta con la natura è un corpo a corpo quotidiano. E il futuro una scommessa. Piero dei Gevori ha quindici anni e vive ai margini del bosco del Montello, l’antica riserva di legna della Serenissima. In famiglia sono tantissimi e poverissimi, hanno una casa che sta in piedi per miracolo, mangiano poco e non possiedono nulla. Come se non bastasse, la cattiva sorte si accanisce su di loro. Da qualche tempo, giù al paese, si dice che alla Merica regalino la terra a chi ha voglia di lavorare. Dopo l’ennesima ingiustizia, per i Gevori mettersi in viaggio in cerca di fortuna non è più una scelta, ma l’unica salvezza. Eppure, quando arrivano in Brasile insieme alla marea di italiani in fuga dalla miseria, non trovano il paradiso promesso. Lì in mezzo al nulla bisogna farsi spazio, abbattere gli alberi per costruire tutto da zero: dovranno strappare la terra al mato , tra le minacce sconosciute della foresta vergine, lontani da tutto e da tutti, senza alcuna possibilità di tornare alla vita che si sono lasciati alle spalle. Piero aiuta il padre e la sorella a mandare avanti il fondo, tira su case, semina granturco e fagioli: arriva alla sera con le ossa rotte, ma nel frattempo cresce. E crescendo impara due cose: che per morire basta il morso di un serpente, e che il primo amore è più pericoloso di tutte le bestie feroci messe insieme. Nel groviglio del mato , oltretutto, sarà lui a scoprire quello che nessuno aveva rivelato ai migranti. La loro terra appartiene ad altri, i nativi che quelle colline le abitano da sempre. Nel suo nuovo romanzo, Paolo Malaguti dà vita a una pagina dimenticata della migrazione italiana. Con la felicità narrativa che ben conosciamo e una lingua che ha i colori del veneto, dell’italiano e del portoghese, ci proietta in un mondo lontano e avventuroso, fatto di fatica e piante esotiche, febbre dell’oro e tradizioni da custodire a un oceano di distanza.


Titolo e contributi: Piero fa la Merica / Paolo Malaguti

Pubblicazione: Torino : Einaudi, 2023

Descrizione fisica: 193 p. ; 23 cm

EAN: 9788806259761

Data:2023

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.), Italiano (lingua dell'opera originale)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Classi: 853.92 Narrativa italiana, 2000- (0)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2023
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 65 copie, di cui 17 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Casalserugo G 853.92 MAL CAS-21195 Su scaffale Prestabile
Albignasego G 850 MAL ALB-33565 Su scaffale Prestabile
Cadoneghe G 853.92 MAL CAD-31443 Su scaffale Prestabile
Saonara G 853.92 MAL SAO-34941 Su scaffale Prestabile
Ponte San Nicolò G 853.92 MAL PSN-45481 In prestito 03/07/2024
Vigodarzere 853.9 MAL VGD-27003 In prestito 17/07/2024
Rubano G 853.92 MAL PIE RUB-52475 Su scaffale Prestabile
Selvazzano Dentro G 853.92 MAL SEL-35417 Su scaffale Prestabile
Monselice G sto MAL MON-46497 In prestito 28/06/2024
Candiana G 853.92 MAL CND-7967 Su scaffale Prestabile
Limena G 853.9 MAL LIM-39523 Su scaffale Prestabile
Battaglia Terme G 853.9 MAL BTG-38241 In prestito 17/07/2024
Montagnana G 853.92 MAL MTN-28152 In prestito 08/08/2024
Brugine G 853.92 MAL BRU-20017 Su scaffale Prestabile
Camposampiero Generale 853.92 MAL CSP0-33418 Su scaffale Prestabile
Saccolongo G 853.92 MAL SAC-23547 In prestito 12/07/2024
Cervarese Santa Croce G 853.9 MAL CER-13042 In prestito 04/06/2024
S. Giorgio Pertiche Sala adulti 853.92 MAL SGP0-17876 Su scaffale Prestabile
Sant'Urbano G 853.92 MAL SUR-11412 Su scaffale Prestabile
Massanzago Bibl. Centrale 853.92 MAL PIE MSZ0-14195 Su scaffale Prestabile
Vigonza G 853.92 MAL VIG-29441 Su scaffale Prestabile
Conselve G 853.92 MAL CON-34700 Su scaffale Prestabile
Montegrotto Terme G 853.92 MAL MGT-39755 Su scaffale Prestabile
Legnaro G 853.92 MAL LEG-22860 Su scaffale Prestabile
Casale di Scodosia G 853.92 MAL CSC-16227 Su scaffale Prestabile
Borgoricco
  • Nota relativa all'esemplare: Copia autografata dall'autore
N Narrativa MAL
BOR0-31459 In prestito
Tribano 853.92 MAL TRI-8735 Su scaffale Prestabile
Piove di Sacco G 853.92 MAL PDS-72910 Su scaffale Prestabile
Boara Pisani G 853.92 MAL BOA-9209 Su scaffale Prestabile
Sant'Elena G 853.92 MAL SLN-8354 Su scaffale Prestabile
Noventa Padovana NR 853.9 MAL NOV-27197 In prestito 06/07/2024
Due Carrare G 853.92 MAL DCR-31234 Su scaffale Prestabile
Abano Terme M K 1111 ABT-104372 Su scaffale Prestabile
Arre
  • Nota relativa all'esemplare: esemplare con dedica dell'autore
G 853.9 MAL
ARR-7930 Su scaffale Prestabile
Teolo G 853.92 MAL TEO-22147 Su scaffale Prestabile
Este G 853.92 MAL EST-63465 Su scaffale Prestabile
San Giorgio in Bosco 853.9 MAL SGB-21246 In prestito 01/06/2024
Fontaniva 853.92 MAL FNT-25970 Su scaffale Prestabile
Loreggia Bibl. Centrale 853.92 MAL LOR0-20027 Su scaffale Prestabile
Villa del Conte G 853.92 MAL VDC-10322 Su scaffale Prestabile
Campodarsego G 853 MAL CAM-38661 Su scaffale Prestabile
Villa Estense G 853.92 MAL VLE-4420 Su scaffale Prestabile
Arqua' Petrarca G 853.92 MAL ARQ-5320 In prestito
Ospedaletto Euganeo G 853.92 MAL OSP-8574 Su scaffale Prestabile
San Pietro Viminario G 853.92 MAL SPV-6688 Su scaffale Prestabile
Correzzola G 853.92 MAL COR-13621 In prestito 16/07/2024
Villafranca Padovana G 853.9 MAL VIL-26361 Su scaffale Prestabile
Veggiano G 853.92 MAL VEG-15129 Su scaffale Prestabile
Stanghella G 853.92 MAL STA-15046 In prestito 24/06/2024
Cittadella 853.92 MAL CIT0-70564 In prestito 12/07/2024
Abano Terme G 853.92 MAL ABT-104836 Su scaffale Prestabile
Galzignano Terme G 853.92 MAL
(Ristampa: 2023)
GAL-9882 Su scaffale Prestabile
Sant'Angelo di Piove G 853.92 MAL SAP-24796 In prestito 27/07/2024
Terrassa Padovana G 853.92 MAL TER-13497 Su scaffale Prestabile
Santa Giustina in Colle Bibl. Centrale N MAL SGC0-14836 Su scaffale Prestabile
Pernumia G 853.92 MAL PER-6704 Su scaffale Prestabile
Tombolo 853 MAL TOM-27522 Su scaffale Prestabile
Galliera Veneta 853.92 MAL GLV0-40660 Su scaffale Prestabile
Campo San Martino G 853.9 MAL CSM-14803 Su scaffale Prestabile
Borgo Veneto G 853.92 MAL SAL-8697 Su scaffale Prestabile
San Pietro in Gu G 853.92 MAL SPG-19098 In prestito 15/07/2024
Pozzonovo G 853.92 MAL POZ-15038 Su scaffale Prestabile
San Martino di Lupari G 853.92 MAL SML-36225 Su scaffale Prestabile
Piombino Dese Sala Centrale 853.92 MAL PIO0-27798 In prestito 12/07/2024
Pontelongo G 853.92 MAL PON-18748 In prestito 15/07/2024
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

“I bisnenti sono quelli che han due volte niente, più grami di mezzadri e fittavoli, più disgraziati dei braccianti vagabondi”. E Piero dei Gevori era un bisnente. Sfrattati perfino dal niente, senza casa, senza lavoro, senza futuro i Gevori decidono di attraversare il “mare grando” e di cercare la fortuna nel novello paradiso terrestre, rappresentato nell’immaginario collettivo di fine 1.800 nel Mato Grosso del Brasile.
La famiglia di Piero è composta dal padre, dalla madre, da un fratello e da una sorella. Al momento della partenza però la madre si scopre incinta e non se la sente di iniziare quel duro e lungo viaggio dove la morte è sempre in agguato per i soggetti più deboli. Ecco allora che Piero si trova ad affrontare il primo vero trauma della sua vita: la divisione della famiglia. I maschi partono, le donne restano alloggiate presso famigliari.
Ovviamente la famiglia non si riunirà più perché il destino si accanirà contro di loro. La penna di Paolo Malaguti è inarrivabile nel descrivere, facendo un largo uso di termini dialettali, nel solco tracciato da Luigi Meneghello, luoghi, situazioni, stati d’animo di questa povera gente che duecento anni fa ha percorso quel cammino che quasi ogni giorno l’attualità drammaticamente ci ripropone.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.