Giornata delle vittime dell'immigrazioneIl 3 ottobre 2016 si consumò nel Canale di Sicilia, al largo di Lampedusa, una delle più gravi stragi di migranti. 368 morti accertati, circa 20 dispersi presunti, 155 superstiti, di cui 41 bambini.

Quell'incidente, ha ricordato il sindaco dell'isola Giusi Nicolini, "portò il presidente della Commissione Ue Juncker a venire qui a dire 'Mai più morti nel Mediterraneo'". Ma da allora "sono morte altre 11mila persone, 3.500 solo nel 2016".

Questa bibliografia vuole essere un contributo alla conoscenza di un fenomeno che non si può ignorare. Come sempre compito delle biblioteche e dei bibliotecari non è schierarsi a favore di una posizione o di un'altra, ma di offrire strumenti di conoscenza e di approfondimento per potersi formare un'opinione consapevole. Come previsto dal codice deontologico dei bibliotecari, essi acquistano i libri cercando di rappresentare il più ampio ventaglio di posizioni, senza per questo sentirsi obbligati a garantire una perfetta corrispondenza numerica. In altri termini, nella scelta devono tener conto anche di altri criteri quali l'importanza degli autori, l'autorevolezza della casa editrice, la maggiore o minore presenza nel mercato editoriale di un certo orientamento.

 

Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2018
× Lingue Italiano
× Paese Italia
× Livello Monografie
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Profughi siriani - Memorie
× Nomi Roberts, Ceri

Trovati 10 documenti.

Homo migrans
0 0 0
Libri Moderni

Giaccio, Giuseppe

Homo migrans : un'analisi realistica dell'immigrazione / Giuseppe Giaccio

Frattamaggiore : Diana, 2018

Matrici

Abstract: Homo migrans è una ricerca puntuale e realistica sul complesso e delicato fenomeno che interessa il terzo millennio. Un saggio che analizza le cause, gli attori e gli esiti politici, economici e sociali del fenomeno migratorio. L'autore, come sottolinea Diego Fusaro nell'introduzione al testo, affronta con coraggio e rigore scientifico tutte le questioni e i temi che vi si collegano: sovranità nazionale; xenofobia; nuova cittadinanza; precariato e conflitti sociali.

5 cose che tutti dovremmo sapere sull'immigrazione (e una da fare)
0 0 0
Libri Moderni

Allievi, Stefano

5 cose che tutti dovremmo sapere sull'immigrazione (e una da fare) / Stefano Allievi

Bari ; Roma : Laterza, 2018

Opere varie

Abstract: Perché ci muoviamo. Perché si muovono loro. Perché arrivano in questo modo. Perché proprio qui? E per fare cosa? Perché la diversità ci fa paura. E ci attrae. Una cosa da fare (da cui discendono tutte le altre)

Le stelle di Lampedusa
0 0 0
Libri Moderni

Bartolo, Pietro

Le stelle di Lampedusa : la storia di Anila e di altri bambini che cercano il loro futuro fra noi / Pietro Bartolo ; con la collaborazione di Giacomo Bartolo

Milano : Mondadori, 2018

Strade blu

Abstract: Quando Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, vide Anila per la prima volta rimase di sasso. Quella bambina non avrà avuto più di dieci anni. Che cosa ci faceva una creatura così piccola, da sola, in una nave piena di naufraghi disperati? Di solito, ragionò, i bambini di quell'età arrivano qui in Italia accompagnati dai genitori, o da un amico di famiglia o da qualche altro adulto conosciuto lungo il viaggio. Allo stupore di quel primo istante seguì una certezza: l'arrivo a Lampedusa per Anila non era la fine di un lungo viaggio ma solo una tappa intermedia, un nuovo punto di partenza verso il suo vero obiettivo, trovare la mamma «da qualche parte in Europa» e salvarla. Da tutto. Dalla prostituzione, dal vudù africano che la teneva in scacco, dalla non meno malefica burocrazia occidentale, ma soprattutto dai suoi stessi sensi di colpa. Pietro Bartolo accetta di accompagnare Anila lungo questo suo nuovo percorso. E, attraverso i suoi occhi neri e profondissimi, si proietta dentro l'interminabile incubo dei tanti migranti bambini che negli anni sono arrivati - da soli - sulle coste italiane: la miseria di Agades, la traversata del deserto, gli orrori delle carceri libiche, il terrore del naufragio nelle acque gelide di un Mediterraneo invernale e ostile. A metà strada esatta tra un romanzo di formazione e un documentario, queste pagine ci permettono di toccare con mano, di scoprire in prima persona che cosa c'è davvero dall'altra parte dell'«allarme immigrazione», quello che troviamo rilanciato negli slogan più beceri di questo medioevo permanente in cui la politica ci ha catapultati. Un libro per capire l'importanza di essere testimoni. Perché, alla fine, l'unico pericolo che corre davvero la nostra civiltà davanti al tumultuoso flusso migratorio di quest'epoca è quello dell'incomprensione e della stupidità.

Dialogo sull'immigrazione
0 0 0
Libri Moderni

Proverbio, Stefano - Lancellotti, Roberto

Dialogo sull'immigrazione : tra falsi miti e scomode verità / Stefano Proverbio, Roberto Lancellotti ; introduzione di Rolando Polli ; postfazione di Dario Di Vico

Milano : Mondadori, 2018

Abstract: L'immigrazione è un problema o viceversa può rivelarsi un'opportunità? Concepito sulla falsariga del "Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo" di Galileo Galilei, il libro di Stefano Proverbio e Roberto Lancellotti si propone di rispondere a questa e a molte altre domande sul tema dell'immigrazione per sfatare alcuni falsi miti e combattere la loro fuorviante autorevolezza, basata, più che su fatti e prove, su meri "ipse dixit". Oggi più che mai, le controversie nascono spesso da questioni sociali. L'immigrazione e i problemi da essa generati sono uno dei temi di maggiore attualità, non solo in Italia ma in tutto il mondo, e meritano una trattazione che esuli da preconcetti e pericolose generalizzazioni. Partendo dall'analisi dei trend demografici nel nostro Paese, delle relative implicazioni economiche e grazie all'efficace formula del dialogo, coadiuvato da infografiche aggiornate, il volume esamina la spinosa questione da diverse angolazioni, mettendo in scena un serrato dibattito tra tre interlocutori, portavoce di altrettanti punti di vista: Simplicio, Sagredo e Salviati, contemporanei discendenti dei personaggi galileiani. Un libro diverso che combina rigore analitico e semplicità divulgativa, utile per tutti coloro che vogliono comprendere a fondo le implicazioni presenti e future dell'immigrazione

Alla deriva
0 0 0
Libri Moderni

Facchini, Duccio

Alla deriva : i migranti, le rotte del Mar Mediterraneo, le Ong : il naufragio della politica che nega i diritti per fabbricare consenso / Duccio Facchini

Milano : Altra Economia, 2018

I saggi di Altreconomia

Abstract: Questo libro è una bussola per orientarsi nel "mare magnum" delle migrazioni: la mappa delle principali rotte verso l'Europa; il racconto dei viaggi in gommone; i soccorsi in mare e la guerra alle Ong; la Libia, inferno a cielo aperto per migliaia di migranti; il sistema di Dublino e la strategia della Fortezza Europa. Un libro che sfata i luoghi comuni e spiega perché la politica italiana cerchi consenso - nell'urna e sui social - abbandonando persone in fuga da conflitti e miseria. Introduzione di Pietro Raitano

Rifugiata
0 0 0
Libri Moderni

Dinares, Tessa Julia - Gordillo, Anna

Rifugiata : l'odissea di una famiglia / Tessa Julià Dinarès, Anna Gordillo

Milano : Edizioni Terra Santa, 2018

Abstract: Perché tutti gridano? Dove stiamo andando? Perché tutti hanno paura? Voglio tornare a casa. Il racconto di una realtà che non dovrebbe esistere. Età di lettura: da 9 anni.

Storia dell'immigrazione straniera in Italia
0 0 0
Libri Moderni

Colucci, Michele <1976- >

Storia dell'immigrazione straniera in Italia : dal 1945 ai nostri giorni / Michele Colucci

Roma : Carocci, 2018

Quality paperbacks ; 537

Abstract: Per la prima volta si propone una ricostruzione storica dell'immigrazione straniera in Italia, a partire dal 1945. Ingressi, flussi, leggi, generazioni, lavori, conflitti e speranze si intrecciano con un ritmo sempre più incalzante fino ad arrivare ai nostri giorni. Il volume traccia la dimensione quantitativa del fenomeno nel corso del tempo e la sua evoluzione, il radicamento sul territorio, le politiche adottate per governarlo, le polemiche che ne sono scaturite, l'impatto che ha avuto sulla società. Le fonti utilizzate sono numerose: dalle inchieste sociali al dibattito politico, dalle testimonianze dei protagonisti alle statistiche, dagli archivi istituzionali fino alle cronache dei giornali. Ne emerge il profilo sfaccettato di una grande trasformazione, indispensabile per capire l'Italia di oggi

Clandestino
0 0 0
Libri Moderni

Colombo, Furio

Clandestino : la caccia è aperta / Furio Colombo

Milano : La nave di Teseo, 2018

Le onde ; 30

Abstract: Di immigrazione si parla molto, nelle cronache dei giornali e in tv, nei dibattiti pubblici e nelle discussioni private. Eppure molte domande sull'argomento restano ancora senza risposta. Da dove arrivano, e cosa cercano, i migranti che tentano la via del Mediterraneo? Cosa sono, e come si diffondono, le fake news sui flussi migratori? Quali sono i limiti e le responsabilità delle politiche italiane ed europee sull'accoglienza? Che cosa possiamo davvero fare? Con l'intensità e il rigore del grande giornalista, Furio Colombo racconta uno dei temi più caldi del nostro tempo, ne evidenzia le incongruenze e i paradossi, e suggerisce una lettura che sfida il politically correct con la forza delle idee e della ragione. Attuale, scomodo, necessario, questo libro parla in modo diretto, soprattutto a chi non è d'accordo, di ius soli e dei "nostri valori", di frontiere chiuse e di terrorismo, di guerre lontane e della violenza quotidiana, razzista e xenofoba, che infiamma le nostre città.

Il mio nome non è Rifugiato
0 0 0
Libri Moderni

Milner, Kate

Il mio nome non è Rifugiato / Kate Milner

[Bologna] : Les mots libres, 2018

Abstract: "Un nome è identità, l'insieme di quelle caratteristiche che rendono una persona inconfondibile e diversa da altre. Ecco perché 'Rifugiato' non è un nome". (Emergency). Età di lettura: da 4 anni.

Immigrazione
0 0 0
Libri Moderni

Allievi, Stefano

Immigrazione : cambiare tutto / Stefano Allievi

Bari [etc.] : Laterza, 2018

I Robinson. Letture

Abstract: L'immigrazione è un fenomeno strutturale da decenni. Tuttavia è sempre stato affrontato in termini di emergenza, come fosse un fatto episodico. Ma l'estensione, la qualità e la quantità del processo sono tali da esigere una soluzione complessiva al nostro sistema di convivenza che non sottovaluti il malessere diffuso nell'opinione pubblica. Le recenti polemiche intorno al ruolo delle ong nei salvataggi sono l'ultimo degli esempi. Per non dire della crescente xenofobia che rischia di indebolire la coesione sociale del nostro paese. L'immigrazione irregolare, il trafficking (i suoi costi e i suoi morti), i salvataggi, i respingimenti, la gestione dei richiedenti asilo con le sue inefficienze, le forme dell'accoglienza. E ancora, i problemi legati ai rimpatri, alla cittadinanza, alle implicazioni delle diverse appartenenze religiose: è urgente e necessaria una riflessione critica onesta su tutte le questioni che accompagnano le migrazioni attuali, affrontando quelle più spinose, con il coraggio di proposte radicali.